Scopri il tour enogastronomico a L’Aquila con Le Vie dello Zafferano: mangiare e bere bene nella città.

L’Aquila – Zafferanodi Raffaele MoscaA L’Aquila per scoprire lo Zafferano dell’Aquila DOP, eccellenza del capoluogo abruzzese. Una coltura chiaramente non autoctona, ma presente in zona da tempo immemore: qualcuno parla addirittura d’ introduzione in epoca romana, mentre altri fanno risalire il suo arrivo al ritorno del monaco Santucci dal sinodo di Toledo del 1230.Pur crescendo a circa 30 chilometri dal centro urbano, nella piana di Navelli, lo zafferano prende il nome della città perché è sempre stato commerciato dagli aquilani: un po’ come il vino di Bordeaux. Si pensi che in tutti i palazzi del centro storico cittadino era presente una stanza per l’essiccazione, e…
Fonte

LE ULTIME NOTIZIE